martedì 30 luglio 2013

ARTE CONTEMPORANEA GIAPPONESE - YOSUKE UENO

L’arte giapponese .. è come dire la moda ad Harajuku, ognuno la fa e ce ne sono milioni e milioni di tipi, ognuno con la sua particolarità.. ma come anche in tutto il mondo, ormai non ci sono più Da Vinci, Michelangelo ecc, semplicemente perché la gente odierna vuole qualcosa di diverso.. quello era lo stile dell’epoca, e ogni epoca ha nuovi stili e magari ritornerà anche lo stile classico, ma per ora inizierò a parlarvi di alcuni artisti contemporanei dell’arte giapponese…

Iniziamo con il mio pittore preferito: YOSUKE UENO!!!!
Yosuke Ueno, conosciuto su Internet anche come SpaceEgg77, è nato in Giappone nel 1977. Costruisce il suo mondo immaginario fin da quando era bambino, la sua prima mostra personale avvenne all’età di 16 anni.Il suo esordio avvenne quando espose per la prima volta a Tokyo. Da allora non si è più fermato e il suo nome è sempre comparso in mostre personali e collettive accanto ai nomi più importanti del pop surrealismo internazionale. Tra le città principali nelle quali si sono tenute le mostre ricordiamoTokyo, New York, Los Angeles, San Francisco, Seattle e Roma (quattro anni fa a mondo bizzarro gallery). Si può dire che il suo nome ha raggiunto tutte le parti del mondo e i suoi quadri hanno attirato l’attenzione della critica e del pubblico.
La sua particolare sensibilità artistica può essere individuata nell'armonica fusione di elementi attinti dalla cultura mediatica contemporanea, sia nipponica che occidentale, con immagini tipiche della tradizione orientale, capaci di evocare una sorta di metafisica giocosa eppur profonda. Ueno dipinge spesso, insieme a personaggi che ricordano i manga, elementi naturali o fiabeschi, vegetali ed animali, dall’impronta psichedelica; gli umani hanno fattezze da fanciulli dal viso di porcellana, spesso sono ragazze  con capelli arcobaleno accompagnate da teschi, farfalle e elefanti antropomorfi. I volumi, pur avendo contorni dalle linee morbide, sono irregolari ed asimmetrici, conferendo al tutto un’aria a tratti inquietante. L’arte di Ueno si distingue, inoltre, per i suoi accostamenti interessanti e per il simbolo nascosto nelle sue figure. Una coppia che cammina, cigni e forbici appaiono nei suoi dipinti, facendoci chiedere che tipo di messaggio nascosto essi portino; tuttavia non è semplice decifrare ciò che realmente l’artista vuole trasmettere, per questo lo stesso Ueno svela nel suo sito web le chiavi interpretative del suo immaginario... faccio piccoli esempi... 4 colori e A.T.G.C rappresentano tutte le vite presenti sullo spazio hanno DNA, dagli insetti agli umani, non vi è alcuna differenza, è il simbolo della somiglianza di tutte le vite; le forbici e le farfalle rappresentano una coppia di opposti metafisici, come lo "yin" e lo "yang". Le forbici e le farfalle, hanno forme simili ma caratteristiche contrastanti: dure, taglienti e d'acciaio le prime; leggere, innocue e coloratissime le seconde.
 “La cosa più importante quando dipingo è stare molto attenti. Mentre dipingo sfido tutto ciò che non potevo gestire con la mia mente. Un avventuriero fa la sua strada senza conoscere pienamente quello che lo attende. Un chimico non può conoscere l’esito di uno sperimento. Quando sto lavorando, arrivo al punto in cui non posso nemmeno immaginare il risultato e poi improvvisamente vedo la fine, la conclusione”.
“Ho sempre iniziato un nuovo lavoro senza progetti dettagliati. La mia speranza, in un lavoro, è che si completi da solo nella mia immaginazione. A volte dico che gli artisti sono simili agli scienziati: gli scienziati non hanno modo di conoscere il risultato di un esperimento in anticipo, lo stesso si può dire sul processo artistico.”, così afferma Yosuke Ueno, infatti, sembra che uno dei termini esatti per descrivere l’artista sia “spontaneità”.
Rosso, verde, giallo e blu sono i colori che appaiono spesso nelle sue opere. Proprio questi colori rappresentano i quattro elementi del DNA. Ecco quindi che l’arte di Ueno diventa vita stessa e strumento di comunicazione con il pubblico che ammira i suoi quadri. Egli dichiara di non essere “interessato alla violenza” e di non voler rappresentare: “cose negative come l’insoddisfazione”, la sua arte vuole far sognare e infondere serenità.

... questo è preso dalla mia tesina e mi ci è voluto un bel pò per farlo, spulciando siti in inglese, tedesco, giapponese.. gli altri non avranno un'introduzione così perchè non è che mi sia interessata molto sul piano personale... 
cmq Yosuke Ueno è molto gentile e quando ha saputo che avevo fatto la tesina nella parte artistica su di lui mi ha ringraziato molto ^^ detto ciò.. immagini a me!!!
                                        
                                                 io AMO quest'opera... e volevo anche portarla..
                                                   ma non trovavo niente su di essa TT^TT














                     


                     

                     





Nessun commento:

Posta un commento